Lo Sport

longboarding race

LONGBOARD
Il longboard è una variante dello skateboard. Rispetto a uno skateboard tradizionale la tavola è più lunga e pesante, caratteristiche che garantiscono una maggiore stabilità ad alte velocità ma anche una minore versatilità in termini di evoluzioni. Questo è il motivo per il quale le tavole da longboard non vengono generalmente utilizzate per tricks (evoluzioni) come lo skateboard tradizionale ma sono adoperate prevalentemente per corse in discesa downhil. Anche qui i riders scendono in tuta di pelle e casco con scarpe da skateboard rinforzate sotto la suola per permettere la frenata. Una variante della frenata è lo “Slide” (scivolata), tecnica dove il rider porta la tavola in posizione trasfersale rispetto alla discesa, portando letteralmente la tavola in “derapata” e permettendo il controllo della velocità.

Streetluge

STREETLUGE
Si tratta di un mezzo privo di motore che sfrutta la forza gravitazionale; tipicamente utilizzata per gare in discesa su strade con un manto stradale ben curato; il nome è composto da “street” e “luge” in vocabolo che mixa il termine inglese “strada” ed il termine francofono “slitta” (il luge è infatti il nome della disciplina olimpica invernale dello slittino su pista). Mezzo semplice, formato da un telaio che ospita il pilota (rider) in posizione distesa con gambe in avanti, che nella maggior parte dei casi è una struttura auto-costruita ed è fornito da un sistema di guida tipicamente derivato dallo skateboard. Non ha uno sterzo manovrabile direttamente da una guida manuale, ma lo streetluge viene condotto seguendo lo spostamento del corpo della persona. Non ha un sistema frenante meccanico collegato al mezzo, ma il rider utilizza le suole delle scarpe facendo attrito sul manto stradale.

In Italia queste discipline sono riconosciute dal CONI tramite la Federazione Italiana Hockey e Pattinaggio FIHP